Chiesa Kretzulescu

Creato il 13 Luglio 2019
Categoria Chiese
PosizioniBucarest, Romania
Valutazione
0.0


Condividi i nostri articoli
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Chiesa Kretzulescu è stata costruita nel 1722 dai coniugi Iordache Kretzulescu, giudice della corte suprema e dalla Principessa Safta, figlia del principe Constantin Brincoveanu. I maestri sconosciuti che l’hanno realizzata, hanno rispettato tutte le caratteristiche dell’architettura dell’epoca di Brincoveanu, essendo riusciti a dare all’edificio una eccezionale armonia nelle proporzioni.

Le due rinnovazioni datate 1815 e 1859, concepite in uno stile neoclassico, hanno denaturato totalmente l’edificio distruggendo gli elementi decorativi delle facciate come l’otturazione delle arcate della veranda, l’ingrandimento delle finestre, soppressione delle colonne interne , rifacimento dell’iconostasi e copertura di un affresco originale con una pittura ad olio commissionata al pittore Tattarescu. La ristrutturazione della chiesa nella sua forma iniziale, è stata realizzata secondo i piani stabiliti dalla Commissione dei Monumenti Storici (progetto dell’Arch. St. Balsh). I lavori fatti dall’Eforia Kretzulescu nel periodo 1933-1939 hanno permesso la ricostruzione fedele degli elementi distrutti, essendo stati ritrovati i frammenti di tutti i motivi architettonici e decorativi iniziali.

Lo zoccolo e la cintura che prima erano fatti di mattoni, sono stati restaurati in pietra. La chiesa Kretzulescu è stata all’inizio intonacata, ma secondo la proposta dell’Arch. Prof. H. Teodoru, la commissione decise per un cambio di rotta: Eliminare l’intonacatura definitivamente dato che nel 1859 venne completamente distrutta. Le torri sono state fatte secondo i modelli di quell’epoca. L’iconostasi è rimasta quella originale fatta nel 1815. L’affresco dell’interno originale, fatta da un pittore sconosciuto, è stato coperto nel 1859 da una pittura neoclassica.

La commissione, dato il valore dell’affresco originale, che conserva fedelmente lo stile decorativo Bizantino in epoca Brincoveanu, ha cancellato la pittura ad olio ed ha proibito che fossero restaurate le porzioni mancanti andate distrutte. Il candelabro in oro smaltato è stato ordinato nel 1873 a Parigi (Casa Barbedienne) ed esposto alla mostra Internazionale di Vienna. Nella chiesa, inoltre, sono esposte rarissime icone della collezione di Em. Kretzulescu.

 

Scrivi una Recensione

Clicca per votare

Creando un account accetti i nostri Termini e condizioni e le nostre Norme sulla privacy

È la tua struttura?

Rivendicare una struttura è il modo migliore per gestire e proteggere la tua attività

Rivendica Ora!

Reclama Questa Struttura

Reclama la tua struttura per gestire la pagina dell'inserzione. Avrai accesso alla dashboard delle liste, dove puoi caricare foto, cambiare il contenuto della scheda e molto altro.


Iscriviti e registra la tua struttura ricettiva GRATUITAMENTE!

Registrati