fbpx

Tags : cosa vedere a ortona

Istituto Nazionale Tostiano

L’istituto Nazionale Tostiano, costituito ad Ortona nel 1983, è un istituzione di impegno musicologico unica nella regione Abruzzo. Lo scopo primario dell’istituzione è la valorizzazione, lo studio e la diffusione dell’opera e della figura di Francesco Paolo Tosti, compositore e didatta annoverato tra i maggiori melodisti italiani. Tosti divenne uno dei compositori più apprezzati del […]Leggi altro...

Riserva Naturale dell’Acquabella

A pochi chilometri dal centro abitato di Ortona a Mare, sorge la Riserva Naturale dell’Acquabella. Stiamo parlando di una delle arre più belle della zona che, con i suoi 28 ettari di terreno, domina sul promontorio di località San Donato. Con una legge Regionale riguardante “Disposizioni urgenti per la tutela e la valorizzazione della Costa […]Leggi altro...

Teatro Francesco Paolo Tosti

Il Teatro Francesco Paolo Tosti di Ortona (Ex Vittoria) è situato in Corso Garibaldi, in pieno centro cittadino e con una splendida vista sul mare. L’ idea della realizzazione di un teatro nacque nel 1910, ma i lavori cominciarono concretamente solo nel 1922 sotto la direzione dell’ Ing. Tommaso Pincione. L’ inaugurazione avvenne otto anni […]Leggi altro...

Il Museo Diocesano di Ortona a Mare, in provincia di

Il Museo Diocesano sito in Ortona fu inaugurato il 3 maggio del 1980. Il primo nucleo nasce nel secondo dopoguerra su felice idea di Mons. Tommaso De Luca che si preoccupò di recuperare le memorie storico-artistiche scampate alla guerra. Divenuto nel 2001 sezione di Ortona del Museo della diocesi di Lanciano-Ortona, è ospitato nelle tre […]Leggi altro...

Cimitero Canadese di Ortona

Sul promontorio della frazione di San Donato in Ortona, nasce il Cimitero Canadese (Moro River Canadian War Cemetery), considerato il più grande sepolcrario di vittime canadesi d’Italia. Voluto fortemente dal Corpo Canadese nel 1944, dopo la seconda guerra mondiale, si trova a 3 Km circa dal centro cittadino e costeggia la Riserva Naturale dell’Acquabella. Nel […]Leggi altro...

Chiesa di San Tommaso Apostolo

Una lapide del 1127 testimonia la dedicazione di Santa Maria. Dal 6 settembre 1258 nella chiesa sono conservate le reliquie dell’ apostolo Tommaso. La chiesa, nei secoli, ha subito distruzioni e dissesti di origine statica. Questi hanno determinato inevitabilmente interventi di ricostruzione, di ampliamento e di manutenzione che hanno profondamente mutato l’ opera originaria rendendola […]Leggi altro...